Una frequenza cardiaca adeguata per un individuo medio

Quando esercitate, la tua frequenza cardiaca aumenta a causa del carico di lavoro più pesante, nonché l’aumento dell’energia e del consumo di ossigeno dai muscoli. La frequenza cardiaca dell’esercizio è influenzata dall’intensità dell’esercizio, nonché dal tuo fisico e dall’età. La tipica frequenza cardiaca di esercizio dovrebbe essere compresa tra il 50 e il 90 per cento della frequenza cardiaca massima.

È possibile stimare la frequenza cardiaca massima sottraendo la tua età a partire da 220. Ad esempio, la frequenza cardiaca massima tipica di 30 anni è 190 battiti al minuto o bpm, mentre una frequenza cardiaca tipica di 60 anni è di 160 bpm . Consulta il tuo fisico per ottenere una migliore stima della frequenza cardiaca massima.

Se le aspettative di esercizio sono per alleviare lo stress, diminuire la pressione sanguigna e il colesterolo, nonché il grasso bruciato, è possibile ottenere questi obiettivi eseguendo un esercizio a bassa intensità. Durante un esercizio a bassa intensità, come ad esempio il percorso o il giardinaggio, la frequenza cardiaca deve essere compresa tra il 50 e il 60 percento del massimo. Durante l’esercizio con questa intensità, la maggior parte dell’energia che il tuo corpo usa proviene dal bruciare i grassi memorizzati.

Per bruciare i grassi e migliorare la salute cardiovascolare fare un esercizio ad alta intensità moderata o moderata. Ad esempio, se esercitate con una moderata intensità – jogging o salto in salita – la frequenza cardiaca è tra il 60 e il 70 percento del suo massimo. Come per l’esercizio a bassa intensità, l’attività a moderata intensità aiuta a abbassare la pressione sanguigna e il colesterolo. Tuttavia, bruciate più calorie e grassi di quanto si farebbe durante un esercizio a bassa intensità. Nei moderni esercizi ad alta intensità – come la corsa vigorosa, l’aerobica, la danza e lo sci – la frequenza cardiaca è tra il 70 e l’80 percento del massimo. Mentre aumenta l’intensità e la frequenza cardiaca, così aumenta il tasso di respirazione e il consumo energetico. Si utilizza notevolmente più energia che con un esercizio a bassa intensità. Tuttavia, l’energia proviene dalla combustione di grassi e zuccheri ad un tasso uguale.

Gli esercizi ad alta intensità includono l’esecuzione di sprint, il salto in salita, lo sci alpino o il kickboxing strenuo. Questo tipo di esercizio migliorerà il tuo sistema cardiovascolare e respiratorio e la tolleranza dell’acido lattico. La frequenza cardiaca è compresa tra il 80 e il 90 percento del suo massimo. Durante un esercizio ad alta intensità si produce energia da respirazione anaerobica, utilizzando zuccheri piuttosto che grassi. Ciò porta all’accumulo di acido lattico e alla fatica muscolare, in modo da non poter continuare ad esercitare con questa intensità per lungo tempo.

Stima la frequenza cardiaca massima.

Frequenza cardiaca durante l’esercizio a bassa intensità

Frequenza cardiaca durante l’esercizio moderato-intensità

Frequenza cardiaca durante un esercizio ad alta intensità