Può bere troppo acqua causare basso potassio?

L’acqua è essenziale per la vita umana, ma bere una quantità eccessiva può portare ad una perdita potenzialmente pericolosa per la vita nel potassio minerale. Il professore di nutrizione con l’Università Statale del Nord Dakota Julie Garden-Robinson, Ph.D., afferma che il consumo di acqua eccessivo porta ad una condizione pericolosa nota come “intossicazione dell’acqua”. Questa condizione può portare alla perdita urinaria del potassio.

Squilibrio elettrolitico

Il potassio è un minerale in una classe di minerali noti come elettroliti. Essi aiutano a spostare ioni di carica positivamente e negativamente dentro e fuori dalle cellule in modo che il sistema nervoso possa attivare elettricamente le funzioni cellulari, come la contrazione muscolare e il rilassamento. La perdita di liquidi eccessiva fa sì che il corpo perdesse elettroliti, portando ad uno squilibrio elettrolitico. Mentre lo squilibrio dell’elettrolito è tipicamente associato a vomito, diarrea e sudorazione, la minzione aumentata può anche sciacquare il potassio dal corpo. Un caso di studio del 1993 nella rivista “Nephron” ha dimostrato che l’intossicazione dell’acqua può esagerare la risposta del corpo agli ormoni peptidi che sciacquano il sodio e l’acqua dal corpo. La sciacquatura dei liquidi porta alla carenza di potassio, altrimenti conosciuta come ipocalemia.

Depressione del magnesio

Bere troppo acqua può anche portare ad esaurimento di magnesio nel tuo corpo – un minerale essenziale per mantenere i livelli di potassio. Il magnesio può essere scaricato dal corpo attraverso l’urina allo stesso modo del potassio. Senza un adeguato magnesio nel tuo corpo, il potassio ha difficoltà a entrare nelle cellule in cui avviene lo stoccaggio di potassio. Quando il potassio non può entrare nelle cellule per l’immagazzinaggio, i reni lo trasformeranno e lo sciacqueranno attraverso l’urina.

Sintomi di deficit di potassio

Se il consumo di acqua sta portando ad una perdita di potassio nel corpo, si può iniziare a notare bassi livelli di energia, crampi muscolari, disturbi intestinali e spasmi muscolari. Se il suo squilibrio elettrolitico peggiora, i sintomi possono peggiorare anche, richiedendo immediata assistenza medica con potassio supplementare. L’ipokaliemia può portare a ritmi cardiaci irregolari e paralisi muscolare.

Individui a rischio

Se prendi certi diuretici che eliminano il potassio dal corpo, hanno l’alcolismo, si verificano regolarmente il vomito o la diarrea, hanno un disturbo alimentare, bassi livelli di magnesio o insufficienza cardiaca congestizia, potresti essere a rischio di bassi livelli di potassio. Gli atleti e gli individui che si sudano molto possono anche essere a rischio. È necessario monitorare attentamente la quantità di acqua che si beve per evitare la perdita di troppa potassio. Bere acqua solo quando hai sete può aiutare a regolare naturalmente l’assunzione. Si può anche provare a mangiare più frutta e verdura, in quanto sono alti nell’acqua, ma contengono anche minerali essenziali come il potassio per prevenire uno squilibrio elettrolitico.