Il modo migliore per disinfettare dopo avere influenzato

L’influenza è un virus altamente contagioso che si diffonde facilmente attraverso il contatto con gocce respiratorie da individui infetti. I sintomi comuni dell’influenza includono la febbre, i brividi, i dolori muscolari, la stanchezza, la gola afflitta e il naso corto o soffocante. Secondo i Centri Umani per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC), le persone che hanno l’influenza sono generalmente contagiose circa un giorno prima di mostrare sintomi e da cinque a sette giorni dopo essere stati malati. Prendendo le precauzioni appropriate e disinfettando la tua casa può aiutare a prevenire la diffusione dell’influenza ad altri.

Lavare le mani frequentemente e immediatamente dopo aver avuto l’influenza. Il lavaggio a mano appropriato è importante per prevenire la diffusione dell’influenza, secondo il Dipartimento di Salute e Servizi Umani dell’U.S. Lavare con acqua e acqua calda frequentemente, soprattutto dopo tosse o starnuti. Se non sono disponibili sapone e acqua, utilizzare un detersivo a base di alcool.

Coprire la bocca usando un tessuto, un fazzoletto o un gomito quando tossite o starnutiti. Evitare di usare la tua mano per coprire la bocca perché questo può contribuire alla diffusione dei germi.

Pulire le superfici dure come i controsoffitti, le scrivanie e le tavole con disinfettanti spruzzi di pulizia o spugne disinfettanti. Assicurarsi di pulire tutte le superfici con cui sei entrato in contatto con mentre eri malato.

Pulite oggetti e altre superfici toccate mentre si stanno usando i salviettine disinfettanti. Includere oggetti come maniglie delle porte, maniglie di toilette, maniglie del rubinetto e telecomandi.

Lavare tutti i vestiti che hai indossato e la biancheria da letto utilizzata in acqua calda e asciugatevi nell’essiccatore dopo la malattia dell’influenza.