Citrato di calcio e vulvodinia

Vulvodynia, o dolore cronico, bruciore e prurito nei tessuti che circondano la vagina, può spesso non essere segnalato o essere misdiagnosed, secondo MayoClinic.com. Questa condizione molto scomoda può interferire con il lavoro, l’esercizio fisico e le relazioni sessuali. Anche le attività quotidiane come seduta, camminare o indossare abiti stretti possono aggravare i sintomi della vulvodinia. Gli integratori di citrato di calcio possono offrire sollievo dei sintomi con effetti collaterali minimi, soprattutto se combinati con una dieta a basso contenuto di ossalato.

Le basi

Il dolore in corso e l’irritazione della vulvodinia non hanno alcuna causa nota. Vulvodynia non è associata a qualsiasi condizione cutanea, infezione o malattia sessualmente trasmessa. I sintomi di vulvodinia, che possono durare mesi o anni, possono includere una sensazione di sporcizia, formicolio o prurito nella zona che si estende dalla mons pubis alla pancia. L’ossalato è una molecola organica che si presenta comunemente nelle frutta, verdure, noci e cereali. Quando si escreta nell’urina o si deposita nei tessuti della vulva, i cristalli dell’ossalato possono contribuire al grave disagio della vulvodinia.

Significato

Il citrato di calcio è una forma ben assorbita di calcio che viene spesso utilizzato come integratore alimentare. Quando assunto nelle dosi raccomandate per il trattamento della vulvodinia, il citrato di calcio può inibire la crescita dei cristalli dell’ossalato. Una teoria sulla vulvodinia ritiene che gli alti livelli di ossalato nelle urine possono irritare la vulva nel tempo, contribuendo al prurito e alla bruciatura che molte donne con l’esperienza della condizione. Un’altra teoria propone che i depositi di cristalli ossalati nei tessuti vulvari possono causare dolore e disagio.

Benefici

In combinazione con una dieta a basso contenuto di ossalato, gli integratori di citrato di calcio possono alleviare il dolore, l’irritazione, il prurito e la bruciore associati alla vulvodinia, osserva Dr. Barbara Reed in un articolo pubblicato nel 2006 in “American Family Physician”. Per trattare questa condizione, il citrato di calcio può avere pochi, se del caso, effetti collaterali. Il vostro medico può raccomandare il citrato di calcio da solo o in combinazione con altri trattamenti, come antidepressivi, terapia fisica o terapia con biofeedback.

raccomandazioni

Se inizia la terapia con citrato di calcio per la vulvodinia, il tuo medico curante può prescrivere due compresse al giorno come la dose iniziale, lavorando fino a due o quattro compresse al giorno. Gli effetti collaterali del citrato di calcio possono comprendere nausea, costipazione, minzione aumentata e diminuzione dell’appetito. Consultare il proprio medico se si dispone di reazioni inusuali al citrato di calcio.

Modifiche dietetiche

Limitare alimenti ad alto contenuto di ossalato nella vostra dieta può offrire ulteriore sollievo dei sintomi. Gli ossalati si verificano naturalmente in molti cibi nutrienti. Tuttavia, l’ossalato può causare complicazioni sanitarie quando si escludono elevate quantità nelle urine. Una dieta a basso contenuto di ossalato significa che è necessario limitare la crusca di grano, gli spinaci, molti frutta secca, il tè, il caffè e il cioccolato, tra altri alimenti e bevande. Il vostro medico curante o il dietista può lavorare con voi per sviluppare una dieta che soddisfi le vostre esigenze nutrizionali, diminuendo l’ossalato urinario e forse alleviando il tuo dolore e irritazione.