Bambino e respirazione

Fino a quando il tuo bambino non è nato, non avresti mai capito come un tale piccolo fagotto potrebbe causare così tanto stress. Con ciascuno dei suoi singhiozzi, grunts, cricchetti e gridi ti preoccupi che lei non va bene e si chieda se dovresti fare qualcosa di più per mantenerla saziata. Ancora più sconcertante è quanto strano i suoi modelli di respirazione sembrano. Anche se nessuna quantità di rassicurazione può impedirti di guardarla come un falco nei suoi primi mesi, sapere ciò che è normale ti darà un migliore senso di controllo nel tuo nuovo ruolo.

Respirazione normale del bambino

La respirazione del bambino normalmente varia da lenta a veloce a seconda del suo livello di eccitazione. Secondo la Fondazione Nemours, un bambino può prendere più di 60 respiri al minuto quando è sveglio, soprattutto se ha finito di piangere. Anche un neonato può normalmente smettere di respirare completamente per 5-10 secondi, in particolare mentre dorme. Questo modello, conosciuto come respirazione periodica, si evolverà in un modello di respirazione più maturo nei suoi primi mesi. Inoltre, i rumori che fa durante la respirazione sono in genere dovuti a leggeri bloccaggi della narice come latte secco e muco.

Controllo

Se hai un monitor per la respirazione del bambino e ti senti ancora la costante necessità di controllare i pattern respiratori del tuo bambino, BabyCenter.com dice di prendere la tua vigilanza in segno di quanto sei serio sul tuo lavoro come genitore. Le probabilità sono lievi che tutto andrà storto, ma controllandovi spesso come si sente la necessità, piuttosto che preoccuparsi di essere troppo protettivi, in definitiva vi darà maggiore tranquillità.

SIDS

La sindrome di morte infantile improvvisa, o SIDS, è la morte rara ma improvvisa e inspiegabile di un bambino apparentemente sano, in genere durante il sonno. Più di uno su ogni 1.000 neonati subisce il SIDS e, a partire dal 2010, SIDS non ha segni di avvertimento o cause determinate. Tuttavia, la maggior parte delle morti SIDS si verificano nei neonati tra i 2 ei 4 mesi di età e si verifica raramente nei neonati di età inferiore a 1 mese o dopo 6 mesi di età, secondo la Mayo Clinic. Inoltre, alcuni fattori aumentano la possibilità del bambino di morire da SIDS. Assicurarsi che il tuo bambino non sia esposto al fumo di sigaretta, mettendolo sulla schiena per dormire e assicurandosi che non sia troppo caldo durante il sonno possa diminuire il rischio.

Respiro anormale

Se il tuo bambino respira più di 60 respiri al minuto, anche quando è calma, può avere problemi respiratori, dice WhattoExpect.com. Ricercare anche un aiuto medico se le sue narici si arricchiscono costantemente, se il suo petto si innesca mentre ascolta, se si sente un rumore continuo di masticazione alla fine delle sue inalazioni o se si ferma la respirazione per incrementi di più di 10 secondi.

In un’emergenza

Se credi che il respiro del tuo bambino sia anormale, tocca il suo corpo o lo sollecita per valutare la sua risposta. Se non risponde o se la fronte o il tronco diventano blu, chiamare il numero 911. Avvio anticipato del CPR infantile e del bambino vi permetterà di agire quando l’assistenza medica non è immediatamente disponibile. BabyCenter.com consiglia di amministrare il CPR per due minuti prima di effettuare la chiamata 911 o quando qualcun altro chiama 911 e la continuerà mentre aspettate l’arrivo di emergenza.