Ashwagandha & gravidanza

Ci sono alcune erbe che non dovreste mai prendere durante la gravidanza perché rischiate di danneggiare il tuo bambino o terminare la tua gravidanza. Tra questi, la popolare arauhvedra ayurvedica di Ashwagandha, secondo il Sloan-Kettering Memorial Cancer Center. Ashwagandha è spesso prescritto in medicina ayurvedica per promuovere la longevità, la crescita tumorale tumorale lenta e per curare una serie di condizioni sanitarie tra cui il diabete e l’epilessia. Consultare sempre un medico prima di prendere qualsiasi erba durante la gravidanza.

avvertimento

Devi evitare ashwagandha durante la gravidanza perché può indurre l’aborto, avverte il Sloan-Kettering Memorial Cancer Center. Almeno un componente dell’erba, la nicotina, è uno stimolante uterino.

Significato

Alcuni erboristi continuano a raccomandare l’uso di ashwagandha durante la gravidanza, dicendo che il dosaggio normale è sicuro, mentre solo grandi dosi hanno effetti indotti da aborto. Tuttavia, gli erboristi dicono che è necessario prendere l’erba sotto la supervisione di un professionista qualificato.

Dosaggio

Anche se non sei incinta, dovresti cercare il consiglio di un professionista sanitario se vuoi prendere ashwaganda. La tipica dose raccomandata per ashwagandha può variare notevolmente. Può variare da 1 a 6 g, secondo “The Essential Herb-Drug-Vitamina Interaction Guide” di George T. Grossberg e Barry Fox.

Teorie / speculazione

Gli erboristi che promuovono l’uso di ashwagandha durante la gravidanza dicono che aiuta a alleviare gli schienali inferiori, contando la fatica e accelerando la consegna rafforzando i muscoli, secondo Letha Hadady, autore di “Asian Health Secrets.” Questa erba è tradizionalmente utilizzata in India durante la gravidanza, Gli esperti limitano il suo utilizzo durante questo periodo, prende atto della Dr. Eddy Clinic e della scuola Ayurveda. Tuttavia, è necessario consultare un medico prima di cercare tali effetti prendendo l’erba.

considerazioni

Il consiglio medico è più brusco una volta che hai avuto il tuo bambino. Secondo Edward Mills, autore principale di “Medicinali a base di erbe in gravidanza e allattamento”, non esiste alcuna relazione nella letteratura scientifica esistente che specifichi se ashwagandha è contraddetto o sicuro durante il periodo in cui si sta infermando.